Italian English

SEZIONE NOTIZIE MONDO

Benvenuto nella sezione Notizie Mondo "Troverai tutte le notizie aggiornate quotidianamente"
The House of Gaunt Lord Voldemort Origins: Incontro con il registra Joris Faucon Grimaud

I fan della saga non sono secondi a nessuno quando si tratta di esprimere il loro amore per il piccolo mago con gli occhiali. Come tutti i franchise di successo, non è raro vedere fiorire alcune opere adattate o ispirate a romanzi e film. Per Harry Potter, questa osservazione si applica particolarmente bene poiché diversi cortometraggi e mediometraggi sono già stati prodotti in tutto il mondo. Ricordiamo in particolare quella dedicata ai Malandrini, i creatori della mappa che permette ad Harry di muoversi per Hogwarts sfuggendo alla sorveglianza dello spietato Professor Piton.

Incontriamo il regista del Fan Film "The house of Gaunt", il fan film che narra le origini di Lord Voldemort, grazie ad una intervista rilasciata a Journaldugeek.com.

Questa volta, sono state le origini di Voldemort e la nascita dei Mangiamorte a interessare gli appassionati su iniziativa della Casa di Gaunt . Abbiamo incontrato il suo regista Joris Faucon Grimaud.

Da dove è nata l'idea di realizzare un cortometraggio ispirato all'universo di Harry Potter?

È stata ad una festa tra amici, e poi è diventata sempre più seria l'idea. È un universo che mi è piaciuto molto fin dall'infanzia, quando ho avuto la possibilità di scoprirlo al cinema. Iniziare la mia carriera con un cortometraggio mi sembrava ovvio. Questo film per me è un po' come un biglietto da visita, anche se l'ho realizzato per pura passione.

Come hai scritto la sceneggiatura in modo che si avvicinasse il più possibile alla trama dei libri?

Ho usato il libro Il principe mezzosangue , che copre un bel po' il passato di Voldemort. Scopriamo cose sulle sue origini, sulla sua famiglia, sulla sua nascita. L'obiettivo era vederlo poi da adulto mentre inizia a radunare i suoi sostenitori. Nel mio film, diventa immortale e inizia a creare i suoi Horcrux.

Hai scelto di fare il film in inglese...

Sì, non riuscivo a vedere il film in francese. Ho trovato interessante invece esportarlo in francese. C'è un'intera schiera di fan molto unita e creativa, e la maggior parte di loro parla inglese.

Copyright © - THOG
Copyright © - THOG

Quanto tempo ci è voluto per scrivere la sceneggiatura e girare?

Thomas Rokita lo ha scritto per diversi mesi, prima di riadattare la sceneggiatura anche durante le riprese. La narrazione non è mai veramente chiusa, soprattutto non dovrebbe essere bloccata. Per le riprese, ci sono state diverse sessioni nell'arco di due anni e mezzo. In tutto, direi, siamo stati in tournée per dodici giorni. La cosa più complicata è stata senza dubbio quella di riunire tutta la squadra, che è stata del tutto volontaria. In totale, 120 persone hanno lavorato al progetto, con 70 comparse che sono venute sul set allo Château de Fontainebleau.

Il tuo film è stato finanziato dal crowdfunding...

Sì, in termini di budget siamo sui 60.000 euro solo con le campagne realizzate su Ulule e Kiss Kiss Bank Bank. C'è sempre stato un certo entusiasmo, è iniziato poco alla volta, ma questo è il secondo bando di donazione che ha davvero fatto saltare tutto. C'erano molte persone interessate.

E cosa c'è dopo per te?

Al momento, non ho intenzione di offrire un sequel di House of Gaunt . Sto lavorando alla scrittura del mio primo lungometraggio, che ha toni molto cupi. È un thriller a metà tra Seven e Taxi Driver.

 


Leggi il Disclaimer dei contenuti e le risorse di appartenenza

Back To Top