Italian English
I Segreti di Silente: Intervista a Oliver Schulz sugli effetti visivi magici (VFX) usati nel Film
Pin It

 

L'arte di realizzare un film visivamente sbalorditivo nel franchise di Wizarding World richiede un tipo speciale di magia. Intervistato da Artofvfx.com, Oliver Schulz ha parlato del suo lavoro come supervisore degli effetti visivi per Animali fantastici: I segreti di Silente, dandoci una nuova visione del meticoloso sforzo dietro alcune delle riprese più impressionanti ed importanti del film.

I segreti di Silente è la prima esperienza di Schulz all'interno del franchise di Wizarding World e  ha rivelato che lavorare con il franchise comporta un'importante responsabilità nel mantenere l'eredità e continuità sugli effetti dei film precedenti. Schulz ha lavorato a stretto contatto con il supervisore di produzione Christian Manz e il regista David Yates per garantire che tutti gli elementi degli effetti visivi fossero conformi alla ricca storia del mondo magico. 

"Christian e David volevano anche assicurarsi che ogni elemento VFX appartenesse a quel mondo specifico. Ciò inizia con incantesimi che sono già stati definiti nei film precedenti e quindi devono corrispondere esattamente a questa qualità visiva che termina con richieste specifiche sui tempi di animazione per ottenere quel piccolo elemento comico già presente nei film di Harry Potter"

La magia del mondo dei maghi ha fornito opportunità uniche al team degli effetti visivi nell'applicare le proprie abilità in modi innovativi. Secondo Schulz, alcune delle più difficile riprese, per il team degli effetti visivi, sono state le trasformazioni dei vestiti di Lally e Jacob. Queste inquadrature erano importanti anche per Manz e Yates affinché potessero rendere i personaggi unici sempre il relazione all'intera storia passata, presente e futura.

Un altro effetto magico a cui Schulz è particolarmente affezionato è l'effetto Passaporta che Lally crea. Nell'intervista, ha descritto gli effetti visivi creativi che sono stati utilizzati in questa ripresa per garantire che la magia fosse mostrata in modo plausibile.

"Il senior FX, Artem Smirnov, ha creato l'intero effetto e ha aggiunto tutti quei piccoli dettagli come le carte che si sono attaccate a Lally e Jacob o sulla facciata dietro di loro, o piccole goccioline d'acqua trascinate fuori dalle pozzanghere sul terreno per rendere questo effetto molto più credibile."

Schulz e il suo team ai RISE Visual Effects Studios sono stati responsabili di diverse sequenze memorabili presenti in I Segreti di Silente. Questi includevano la sequenza dell'arrivo a Berlino, in cui il team ha creato digitalmente la stazione ferroviaria di Friedrichstrasse, e diverse riprese di ministeri magici in tutto il mondo, con una ripresa interamente generata al computer del ministero cinese, che non era ancora stata mostrata sullo schermo.

Gran parte del lavoro del supervisore degli effetti visivi prevedeva la creazione o l'espansione dell'ambiente del film. L'ambientazione degli anni '30 ha portato Schulz e il suo team a studiare i riferimenti del periodo come ispirazione per il loro lavoro di estensione del set. Schulz ha detto che anche gli altri film di Wizarding World hanno influenzato in modo significativo il film.

"Non sarebbe Wizarding World se non facessimo riferimento ai film di Potter o ai due primi film di Animali fantastici per alcuni aspetti che abbiamo fatto per Environments o Magic",  ha rivelato Schulz. 

Alcuni elementi ambientali presenti nelle sequenze di New York del film provenivano in realtà dai due film precedenti, con rielaborazioni laddove necessario. 

Ma anche la magia Babbana non è priva di difficoltà. L'effetto visivo ambientale più impegnativo, secondo Schulz, era la stazione ferroviaria di Friedrichstrasse (vedi foto sopra). 

"Tutto questo si basava su una scansione del luogo originale in cui abbiamo integrato la costruzione del set, che è stata eseguita su un palcoscenico", ha spiegato Schulz.

La pandemia di COVID-19 ha reso questa sequenza ancora più complessa per il team RISE. Le restrizioni alle riprese limitavano il numero di extra che potevano essere utilizzati nella scena, quindi al loro posto sono state create ricreazioni digitali chiamate digi-doubles. 

Alcune immagini del dietro le quinte del film:

 

 

 

 

 

 


Leggi il Disclaimer dei contenuti e le risorse di appartenenza

 

Back To Top
Privacy & Cookie

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.