Italian English
Harry Potter: Timothy Spall (codaliscia) ricorda i momenti in Harry Potter passati con Alan Rickman
Pin It

In occasione di una recente intervista rilasciata a Looper, Spall (Peter Minus) ha raccontato dei momenti in cui ha girato le sequenze ambientate nella Stamberga Strillante parlando anche di Alan Rickman.

Ha rivelato che amava la scena della grande rivelazione di Crosta ne "Il prigioniero di Azkaban"; L'attore ha ricordato di essere stato accanto agli altri attori della scena, che considera alcuni dei "migliori in Gran Bretagna", e ha detto di esserne "contentissimo" . In particolare, Spall ha definito Daniel Radcliffe un "ragazzo delizioso"  e ha chiamato i suoi contemporanei, Gary Oldman, David Thewlis e il compianto Alan Rickman, tre dei suoi attori preferiti:

"Ho scoperto che ci saremmo stati io, David Thewlis, Gary Oldman, Alan Rickman, tutti della stessa generazione, con Daniel (Radcliffe)." - commenta - "Tutti tra i migliori attori inglesi, quindi ero molto contento. Daniel era adorabile, e all’epoca era così giovane, era un attore che stava crescendo in mezzo a tre non solo dei miei contemporanei, ma tre dei miei attori preferiti.".

L’attore ha poi voluto spendere qualche minuto per parlare di Alan Rickman, Severus Piton nella saga, scomparso da più di sei anni ma ancora amatissimo dai fan:

"Ha interpretato così tanti personaggi sinistri, formidabili, terrificanti ed era un maestro in questo. L’uomo dietro quei personaggi era l’esatto opposto. Era davvero gentile e ti faceva sempre sentire a tuo agio. Sul set di Harry Potter, anche quando non doveva lavorare, non c’era giorno senza che si presentasse con un gruppo di bambini. Portava sempre i figli degli amici in giro a fargli dare un’occhiata." - Era affascinante, intelligente, brillante e divertente, nonché uno dei migliori attori della sua epoca. Abbiamo avuto il privilegio di stare con lui e vivere la tragedia di perderlo. È stato meraviglioso lavorare con lui."


Leggi il Disclaimer dei contenuti e le risorse di appartenenza

Back To Top