Italian English

BENVENUTO NELLA SEZIONE DEFINIZIONI E TERMINOLOGIA

Troverai informazioni su definizioni e terminologie
La nuova Società filantropica di Salem (o Nuova Salem, Secondi Salemiani, chiesa dei Secondi Salemiani)

La società filantropia Nuova Salem, nota anche come “Secondi Salemiani” era un gruppo di americani babbani fanatici con l'obbiettivo di creare una Nuova Società di Salem (NSFS) per smascherare e scoprire maghi e streghe per poi successivamente  avvertire la gente che la magia esiste.

Ecco perché i suoi membri si fanno chiamare "secondi Salemiani", in omaggio a coloro che, nel seicento, diedero la caccia alla stregoneria in America Settentrionale.

Questo gruppo era guidato dall'estremista Mary Lou Barebone e dai suoi tre figli adottivi Credence Barebone, Chastity Barebone e Modesty Barebone. Il loro luogo d'incontro era una chiesa in Pike Street, New York City, dove gestivano una mensa per bambini poveri a cui distribuivano opuscoli anti-stregoneria.

Quando l'Obscurus di Credence Barebone uccise Mary Lou e distrusse l'intera chiesa della seconda Salem, ciò segnò la fine della società filantropica attiva negli anni '20.

Non è chiaro se Mary Lou fosse imparentata con Bartholomew Barebone (vissuto nel XVII secolo), ma se così fosse è molto probabile che il suo odio per maghi e streghe derivi dalla connessione con Bartholomew e ciò che l'uomo fece ai suoi tempi.

Fu durante un incontro dei Secondi Salemiani che l'Auror Porpentina Goldstein, con l'uso della magia impedì a Mary Lou di frustare Credence. I seguaci che videro Tina usare la magia dovettero essere obliviati, e le sue azioni furono considerate una violazione dello Statuto di Segretezza e della Legge di Rappaport che divideva i maghi e No-Mag.

Si tenevano riunioni settimanali il martedì, il mercoledì e la domenica.

Anno anche pubblicato e distribuito un opuscolo intitolato “Witches Live Among Us!” Mary Lou Barebone fece distribuire agli orfani, in cambio di cibo e acqua, volantini a favore della loro causa.


Leggi il Disclaimer dei contenuti e le risorse di appartenenza

Back To Top