Italian English
Da Pottermore: "Coppa del Mondo di Quidditch 2014: i rapporti della Gazzetta del Profeta" (Articolo di Ginny Potter)
Pin It

12 aprile 2014

Cerimonia di apertura

LA DISASTROSA CERIMONIA DI APERTURA PORTA A DOMANDE SULLA SICUREZZA DELLA COPPA DEL MONDO DI QUIDDITCH

Dal corrispondente di Quidditch della Gazzetta del Profeta nel deserto della Patagonia, Ginny Potter.

Non una singola Pluffa lanciata, non un solo Boccino catturato, ma la 427a Coppa del Mondo di Quidditch è già oggetto di polemiche. I magizoologi si sono riuniti nel deserto per contenere il caos e i guaritori hanno assistito più di 300 membri della folla che soffrono di shock, ossa rotte e morsi. Il Consiglio della Magia argentino è scosso dalle accuse secondo cui la loro decisione di organizzare una cerimonia di apertura a tema mascotte è stata sciocca e sconsiderata.

Nelle settimane precedenti l'inaugurazione, è stato creato un imponente lago ornamentale nel mezzo del deserto per ospitare il Dukuwaqa (uno squalo/uomo mutaforma) della squadra delle Fiji. Gli organizzatori hanno annunciato che le mascotte in rappresentanza delle altre squadre partecipanti alle partite della prima settimana avrebbero preso parte a un'esibizione coreografica, pubblicizzata come "una magnifica mostra della diversità del mondo magizoologico".

La cerimonia è iniziata con dolcezza, con i geni di fiume della Costa d'Avorio che ballavano in formazione sulla superficie del lago. Fu solo quando furono rilasciate le mascotte delle Fiji e della Norvegia che il disastro colpì.

La presidente del Consiglio argentino della magia, Valentina Vázquez, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

«Mentre ci preparavamo per l'arrivo del Dukuwaqa delle Fiji, siamo rimasti sorpresi quando la delegazione norvegese ha annunciato che avrebbe avuto bisogno di spazio anche per un gigantesco serpente di lago, il Selma. Avevamo pensato che i norvegesi sarebbero stati accompagnati dalla loro solita truppa di troll che si esibivano.'

"Non siamo a conoscenza del fatto che sia mai stato intrapreso alcuno studio sulla compatibilità di Dukuwaqas e Selmas, quindi il Consiglio della Magia non può assumersi la responsabilità per le sfortunate conseguenze del mettere i due in stretta vicinanza."

Parlando esclusivamente alla Gazzetta del Profeta, il magizoologo capo consulente Rolf Scamander non è d'accordo:

«Il Dukuwaqa vive in un oceano caldo, il Selma in un lago ghiacciato d'acqua dolce. Il primo è un mutaforma che può trasformarsi da pesce in uomo, il secondo è un serpente che divora carne e pesce umani. Avresti bisogno del cervello di un Billywig per non prevedere un bagno di sangue immediato se entrambi fossero stipati insieme in acqua tiepida e salmastra».

Un bagno di sangue è esattamente ciò che è avvenuto quando i due mostri sono stati rilasciati nel lago magico attraverso giganteschi scivoli di cristallo. I conduttori delle Fiji e della Norvegia si sono tuffati nelle acque ribollenti per contenere le rispettive mascotte, ma i loro sforzi sono stati notevolmente ostacolati dai Curupira brasiliani (nani dai capelli rossi che vivono nelle foreste i cui piedi puntano all'indietro e che proteggono gli altri esseri che sentono minacciati da umani). Evidentemente credendo che i gestori significassero danni ai Dukuwaqa e ai Selma, i Curupira attaccarono.

Con il panico nello stadio e il sangue che scorreva liberamente sia dagli esseri umani che dalle creature, era forse comprensibile che i Sasabonsam nigeriani (creature vampiriche dalle gambe fusate) diventassero pazzi. Mentre devastavano la folla e gli organizzatori, la voce che la squadra haitiana avesse portato Inferi come mascotte si è rivelata vera. La folla precipitò mentre Inferi si muoveva liberamente attraverso lo stadio, tentando di catturare e divorare chiunque fosse inciampato.

I regolamenti sulle dimensioni e sulla natura delle mascotte sono stati a lungo fonte di dibattito ai massimi livelli dell'ICWQC. Una mozione per limitare le mascotte "agli erbivori, alle creature più piccole di una mucca e nient'altro che sputano fuoco" è stata respinta dalla stragrande maggioranza nel 1995. I sostenitori del Quidditch in tutto il mondo si sono opposti a qualsiasi ingerenza con quella che vedono come una parte tradizionale e colorata del Coppa del Mondo.

Tuttavia, molti credono che la competizione tra le squadre per portare la mascotte più intimidatoria sia sfuggita di mano. L'allenatore norvegese Arnulf Moe ha difeso la sua decisione di portare il Selma, che secondo lui rappresentava la "determinazione d'acciaio e la ferocia dei giocatori norvegesi", e ha affermato che il Dukuwaqa ha morso per primo.

Una folla record è stata trasportata da 10.000 passaporte nel cuore del deserto della Patagonia per il weekend di apertura del torneo, e mentre il Consiglio argentino è stato ampiamente elogiato per l'impeccabile organizzazione del trasporto, il numero record di infortuni subiti prima del primo fischio è stato spazzato via sarà sicuramente un imbarazzo per gli organizzatori.

Domani si giocherà la prima partita del torneo: Norvegia contro Costa d'Avorio.

PRIMO GIOCO

13 aprile 2014

NOR V CIV

NORVEGIA CONTRO COSTA D'AVORIO

Dal corrispondente di Quidditch della Gazzetta del Profeta nel deserto della Patagonia, Ginny Potter.

Norvegia 340 – Costa d'Avorio 100

Favorita congiuntamente nel torneo di quest'anno, la Norvegia oggi ha sminuito la Costa d'Avorio, che non stava giocando al meglio, spesso impressionante.

L'ultima volta che queste squadre si sono incontrate, la partita è durata cinque giorni. Oggi il fischio finale è stato fischiato in poco più di due ore.

La determinazione e la disciplina della Norvegia sono state impressionanti dato il livello di ostilità che hanno dovuto affrontare da parte della folla, molti dei quali erano ancora bendati a causa del comportamento della mascotte norvegese di ieri. La partita è stata interrotta due volte mentre i maghi della sicurezza sono entrati in tribuna per scoprire la fonte delle magie inviate al celebre cacciatore norvegese Lars Lundekvam.

L'ivoriana Chaser Elodie Dembélé, a soli 18 anni, ha segnato sette dei dieci gol della Costa d'Avorio. La cercatrice norvegese Sigrid Kristoffersen ha superato la sua controparte Sylvian Boigny per prendere il boccino al 128° minuto.

14 maggio 2014

NGA contro FJI

NIGERIA CONTRO FIGI

Dal corrispondente di Quidditch della Gazzetta del Profeta nel deserto della Patagonia, Ginny Potter.

Nigeria 400 – Figi 160

Peccato per il cercatore delle Fiji Joseph Snuka mentre cerca di giustificare la sconfitta per 400-160 della sua squadra per mano della favorita del torneo, la Nigeria.

Nelle prime fasi del gioco, ai battitori delle Fiji Quintia Qarase e Narinder Singh mancava la ferocia delle loro controparti nigeriane Aliko Okoye e Mercy Ojukwu. I Bludgers hanno gravemente danneggiato i Fijian Chasers, che nella prima ora hanno realizzato un solo gol, contro i quaranta della Nigeria.

Tra lo stupore dei commentatori, la furia dei tifosi delle Fiji e le beffe dei nigeriani, Seeker Snuka ha scelto di catturare il Boccino al 141esimo minuto, quando la sua squadra era in svantaggio di 400-10. Mentre ci sono precedenti per un Seeker che sceglie di catturare il Boccino se così facendo ridurrà al minimo il margine con cui la sua squadra sta per perdere (l'occasione recente più famosa è stata la cattura del Boccino di Viktor Krum nella finale del 1994), la controparte di Snuka Samuel Equiano era un po' lontano quando ha scelto di strappare il Boccino dall'aria. Snuka è stato precedentemente soprannominato un egoista dai compagni di squadra e le azioni di oggi faranno ben poco per cambiare la sua reputazione.

L'unico commento dell'allenatore e allenatore delle Fiji Hector Bolobolo dopo la partita è stato "Lo ucciderò".

La Nigeria affronterà il vincitore della partita Giappone-Polonia.

15 maggio 2014

BRA contro HTI

BRASILE CONTRO HAITI

Dal corrispondente di Quidditch della Gazzetta del Profeta nel deserto della Patagonia, Ginny Potter.

Brasile 100 – Haiti squalificato (90 + cattura illegale di Boccino)

Una delle regole più antiche del Quidditch è stata violata nella partita di Haiti contro il Brasile, provocando la prima squalifica del torneo.

La guardiana haitiana Lenelle Paraison (una delle sole tre donne Keeper che volano in questo torneo) è stata costretta a giustificare la sua selezione ancora e ancora durante le prime ore di gioco quando i cacciatori brasiliani Diaz, Alonso e Flores hanno effettuato fino a trenta assalti ai cerchi. Il fatto che abbiano segnato solo dieci gol testimonia l'agilità e il coraggio di Paraison. Il suo naso è stato rotto due volte durante i primi sessanta minuti, una volta da un feroce Bolide colpito male dal suo stesso compagno di squadra, il battitore Jean-Baptiste Bloncourt.

All'altra estremità del campo, il fuoriclasse haitiano Chaser Clairvius Hyppolite è stato responsabile di otto dei nove gol della sua squadra. Nonostante lo stretto vantaggio del Brasile nella quarta ora, molti hanno ritenuto che la squadra haitiana stesse battendo i brasiliani quando Bloncourt ha realizzato il suo secondo devastante colpo sbagliato. Il cercatore haitiano Sylvian Jolicoeur era a pochi centimetri dalla cattura del Boccino quando è stato colpito da un altro dei Bolidi mal puntati di Bloncourt ed è stato messo fuori combattimento. Il Boccino è poi volato sulla manica di Bloncourt, un incidente raro ma non sconosciuto. "Solo il Cercatore può catturare il Boccino e qualsiasi altro giocatore che lo cattura perderà la partita" è un principio tamburellato in ogni studente o ragazza che gioca a Quidditch, ma a questo punto Bloncourt sembrava aver perso la testa, tirando fuori il Boccino dai suoi indumenti intimi e tenendolo in alto trionfante come se questo lo avrebbe indennizzato per gli errori che aveva commesso. Haiti è stata immediatamente squalificata.

Il cercatore haitiano Jolicoeur si sta riprendendo bene. Il battitore Bloncourt è attualmente nascosto in un luogo sconosciuto.

Il Brasile affronterà il vincitore della partita Galles-Germania.

16 maggio 2014

USA contro JAM

USA CONTRO GIAMAICA

Dal corrispondente di Quidditch della Gazzetta del Profeta nel deserto della Patagonia, Ginny Potter.

USA 240 – Giamaica 230 (sotto inchiesta)

Ancora polemiche in Patagonia: l'esito dello scontro Usa-Giamaica è sotto inchiesta per il crollo improvviso di Kquewanda Bailey, la portieri giamaicana, caduta dalla scopa poco prima che l'inseguitore statunitense Quentin Kowalski segnasse il nono gol.

Pochi secondi dopo che l'arbitro ha fermato con successo il precipitare verso terra di Bailey con un "slancio di arresto!" al momento giusto! Il cercatore statunitense Darius Smackhammer ha catturato il boccino davanti alla controparte giamaicana Shanice Higgins, ottenendo una vittoria di misura per gli Stati Uniti.

Il momento dell'improvvisa incoscienza di Kquewanda è stato così conveniente che le autorità stanno esaminando la possibilità di un'interferenza della folla. Omnioculari provenienti da tutto lo stadio vengono esaminati per prove registrate. L'ICWQC ha fatto sapere che non sarà in grado di pronunciarsi sulla validità del risultato fino a domani.

Un emendamento alle regole del Quidditch nel 1849 stabilisce che se un membro della folla lancia qualche incantesimo o incantesimo su un giocatore, la sua squadra perderà automaticamente la partita, indipendentemente dal fatto che la squadra abbia ordinato o approvato la magia eseguita.

16 maggio 2014

USA contro JAM

USA CONTRO GIAMAICA

Dal corrispondente di Quidditch della Gazzetta del Profeta nel deserto della Patagonia, Ginny Potter.

USA 240 – Giamaica 230 (risultato ufficialmente confermato)

A seguito di un'indagine sull'improvviso (e, molti hanno ritenuto sospetto) crollo del portiere giamaicano Kquewanda Bailey in un punto cruciale della partita di ieri contro gli Stati Uniti, è stato ora confermato che Kquewanda soffre di un morso infetto di Sasabonsam (mascotte vampirica nigeriana), sostenuto durante la cerimonia di apertura. Nessuna interferenza del pubblico è stata scoperta e quindi gli USA passeranno ai quarti di finale, dove giocheranno la vittoria della partita Ciad contro Liechtenstein.

17 maggio 2014

LIE contro TCD

LIECHTENSTEIN CONTRO CIAD

Dal corrispondente di Quidditch della Gazzetta del Profeta nel deserto della Patagonia, Ginny Potter.

Ciad 140 – Liechtenstein 120 (in corso)

La partita più lunga del torneo finora è alla sua undicesima ora e i giocatori si sono riposati per un breve sonno. Le due squadre sembrano alla pari e ogni gol è stato vinto duramente contro i battitori che da entrambe le parti stanno dimostrando precisione e potenza superbe. Il Boccino è stato a portata di tiro in tre occasioni, ma in ciascuna i Bolidi ben colpiti hanno impedito una risoluzione. Man of the match finora è senza dubbio l'inseguitore del Liechtenstein Willi Wenzel, che nelle prime fasi di gioco ha portato alla testa due Bolidi ed è comunque riuscito a segnare il terzo gol della partita da una distanza di sessanta yarde.

18 maggio 2014

LIE contro TCD

LIECHTENSTEIN CONTRO CIAD

Dal corrispondente di Quidditch della Gazzetta del Profeta nel deserto della Patagonia, Ginny Potter.

Liechtenstein 260 – Ciad 250 (in corso)

Mentre la seconda giornata di questa partita zoppicava al termine, i giocatori cominciavano a mostrare segni di forte stanchezza. Il Boccino è stato letteralmente sospeso sopra il sopracciglio sinistro del Cercatore Ciadiano Jacques Miskine per cinque minuti prima che se ne accorgesse, e anche allora le sue reazioni erano così lente che riuscì a scappare. Si ritiene che il cacciatore del Liechtenstein Otmar Frick si sia letteralmente addormentato sulla sua scopa poco prima che il gioco venisse interrotto per la serata. Ancora troppo vicino per essere chiamato, questa partita si sta trasformando in una vera e propria epopea della Coppa del Mondo di Quidditch 2014.

19 maggio 2014

LIE contro TCD

LIECHTENSTEIN CONTRO CIAD

Dal corrispondente di Quidditch della Gazzetta del Profeta nel deserto della Patagonia, Ginny Potter.

Liechtenstein 470 – Ciad 330

La fine, quando finalmente arrivò, fu improvvisa e brutale. Nella terza giornata della partita estenuante, e con il Ciad appena in vantaggio sui gol, l'esausto Liechtenstein Seeker Bruno Bruunhart è riuscito ad afferrare il Boccino a pochi centimetri dalla mano tesa di Jacques Miskine. Entrambe le squadre piansero e si abbracciarono quando finalmente raggiunsero un terreno solido. Tutti ora stanno ricevendo cure mediche.

Il Liechtenstein affronterà ora gli Stati Uniti nei quarti di finale.

20 maggio 2014

BGR contro NZL

BULGARIA CONTRO NUOVA ZELANDA

Dal corrispondente di Quidditch della Gazzetta del Profeta nel deserto della Patagonia, Ginny Potter.

Bulgaria 410 – Nuova Zelanda 170

Il manager della Nuova Zelanda Charlie Baverstock si è proclamato "più pazzo di un tizio che è stato rinchiuso in una scatola di Fwoopers" dopo che Dennis Moon è stato espulso al 106° minuto. Questa sconfitta è stata senza dubbio un fattore cruciale nella sconfitta per 410 - 170 della Nuova Zelanda contro una squadra bulgara che molti ritengono fortunata a qualificarsi.

La collisione a mezz'aria di Chasers Moon e Bogomil Levski è apparsa accidentale da molte parti dello stadio. Tuttavia, l'arbitro Georgios Xenakis era in una posizione migliore e ha ritenuto che Moon avesse deliberatamente causato l'incidente. Indipendentemente dal fatto che Xenakis sia stato influenzato o meno dalle voci secondo cui Moon e Levski hanno una faida di lunga data, la sua decisione ha senza dubbio trasformato la partita a favore della Bulgaria.

Per due volte seconda negli ultimi cinquant'anni, l'attuale squadra bulgara ha mostrato lampi di ispirazione accumulando un punteggio impressionante contro i sei forti kiwi. Due giocatori, Levski e Vulchanov, hanno avuto i padri nella squadra del 1994 che ha presentato al mondo un diciottenne Viktor Krum. Una delle storie principali dell'attuale Coppa del Mondo è, ovviamente, il riemergere di Krum dal ritiro. A trentotto anni è il giocatore più anziano della competizione e ha dovuto affrontare aspre critiche per aver preso il posto di un giocatore più giovane per quelli che alcuni hanno definito motivi "sentimentali". Tuttavia, la cattura del Boccino da parte di Krum prima del ventunenne Ngapo Ponika ha indiscutibilmente mostrato tracce del suo antico genio e ha deliziato i sostenitori bulgari.

La Bulgaria giocherà la Norvegia, favorita a pari merito, nei quarti di finale.

21 maggio 2014

JPN contro POL

GIAPPONE CONTRO POLONIA

Dal corrispondente di Quidditch della Gazzetta del Profeta nel deserto della Patagonia, Ginny Potter.

Giappone 350 – Polonia 140

Una partita serrata e ben combattuta di Quidditch ha portato a una meritata vittoria per il Giappone, che è emerso vincitore con 350 punti contro i 140 della Polonia. Il punteggio finale non riflette il gioco vivace e dinamico della Polonia, ma l'inesperienza di questa giovane squadra ha mostrato poiché sono stati sottoposti a notevoli pressioni dai veterani battitori giapponesi Hongo e Shingo (recentemente votati secondi solo ai leggendari bulgari del 1994 Volkov e Vulchanov come miglior duo di battitori di tutti i tempi). Il cercatore polacco Wladyslaw Wolfke è uno da tenere d'occhio: un pilota audace e aggraziato, è stato sfortunato a sbagliare il boccino all'inizio della partita ed è stato battuto di poco al 59' dal talentuoso Noriko Sato.

Il Giappone giocherà la Nigeria favorita congiuntamente nei quarti di finale.

22 maggio 2014

WAL contro DEU

GALLES CONTRO GERMANIA

Dal corrispondente di Quidditch della Gazzetta del Profeta nel deserto della Patagonia, Ginny Potter.

Galles 330 – Germania 100

La Germania contro il Galles oggi ha ricordato in modo orribile i pericoli della Seekership. La finta di Wronski è una mossa pericolosa con cui il Cercatore finge di aver individuato il Boccino ed esegue un tuffo verticale, tentando di attirare la sua controparte a imitarlo, tirandosi fuori all'ultimo momento e lasciando che l'avversario si schianti. Il cercatore tedesco Thorsten Pfeffer oggi ha tentato la finta pericolosa per la vita con terribili conseguenze, non riuscendo a ritirarsi in tempo e scontrandosi con il suolo a quelle che gli spettatori stimavano essere sessanta miglia orarie. I guaritori hanno invaso il campo e Skelegro è stato somministrato sulla scena. Per fortuna, Pfeffer è sopravvissuto alla partita e l'allenatore Franziska Faust in seguito ha detto ai giornalisti riuniti che è probabile che si riprenderà completamente,

Il cercatore gallese Eurig Cadwallader ha catturato il boccino undici minuti dopo che Pfeffer era stato costretto a lasciare il campo in barella, ma né i giocatori né il pubblico erano in vena di festeggiamenti, e solo dopo aver saputo che Pfeffer sarebbe sopravvissuto, l'allenatore Gwenog Jones si è dichiarato "davvero felice" . La sua squadra affronterà il Brasile nei quarti di finale.

GARE DEI QUARTI DI FINALE

4 giugno 2014

BRA contro WAL

BRASILE CONTRO GALLES

Dal corrispondente di Quidditch della Gazzetta del Profeta nel deserto della Patagonia, Ginny Potter.

Brasile 460 – Galles 300

Il primo quarto di finale del torneo si è rivelato la partita più controversa finora di questo torneo, iniziata con il cattivo sangue e terminata in una rissa che ha visto l'allenatore gallese Gwenog Jones trascinato dal campo dai suoi stessi battitori.

Il rancore Brasile-Galles è iniziato nei primi giorni del torneo, quando l'allenatore brasiliano José Barboza avrebbe chiamato i Welsh Chasers "megere senza talento" davanti a qualche drink con la giornalista veterana Rita Skeeter. La sua insistenza sul fatto che stesse scherzando non ha fatto nulla per sedare l'ira del manager gallese Gwenog Jones, che ha minacciato di "maledirlo". Nonostante il divieto dell'ICWQC di "discussioni manageriali" - un divieto che molti credono sia stato creato pensando a Gwenog - Jones non ha perso occasione per sminuire e insultare i brasiliani da quando ha appreso che la sua squadra li avrebbe affrontati nei quarti -finale. Le è stato persino impedito di entrare nello stadio con una maglietta " DOVREBBE ESSERE HAITI" (il Brasile è passato ai quarti di finale quando gli avversari Haiti sono stati squalificati), quindi ha saltato i primi dieci minuti della partita,

Gli inseguitori brasiliani Diaz, Alonso e Flores hanno fatto una buona prestazione e dovrebbero essere elogiati per aver mantenuto la testa quando tutti intorno a loro stavano perdendo la loro – nel caso del portiere Raul Almeida, quasi letteralmente. La cattiveria del Bolide inviato dal battitore gallese Iefan Rice (la Pluffa era all'altra estremità del campo in quel momento) ha fatto guadagnare al Brasile un rigore e probabilmente avrebbe dovuto vedere la Rice espulsa.

Tuttavia, il gioco del Galles non si limitava ai falli. Pochi saranno in disaccordo sul fatto che il cacciatore gallese Jackie Jernigan abbia segnato uno dei gol più sbalorditivi del torneo da una distanza di cinquanta yarde, mentre si stima che il battitore Darren Floyd abbia impedito da solo almeno diciassette gol brasiliani.

Le possibilità del Galles sono state infine deluse da una straordinaria cattura di Boccino del brasiliano Seeker Tony Silva, che ha eseguito un tuffo spettacolare al 131esimo minuto della partita per cogliere la vittoria da sotto il naso del suo omologo Eurig Cadwallader.

Gwenog Jones è in custodia questa sera, dopo aver tentato di mantenere la sua promessa di maledire la faccia di Barboza in piena vista di uno stadio gremito. I guaritori riferiscono che la pelle di Barboza è quasi ricresciuta e si dice che sia di ottimo umore. Il Brasile affronterà in semifinale il vincitore della partita USA contro Liechtenstein.

6 giugno 2014

BGR contro NOR

BULGARIA CONTRO NORVEGIA

Dal corrispondente di Quidditch della Gazzetta del Profeta nel deserto della Patagonia, Ginny Potter.

Bulgaria 170 – Norvegia 20

In uno dei più grandi sconvolgimenti del torneo, la squadra bulgara, considerata da molti fortunata per essersi qualificata, ha estromesso uno dei favoriti. La Norvegia ora torna a casa chiedendosi come le cose possano essere andate così male, così velocemente.

La Bulgaria, la cui prima partita è stata molto più facile per loro quando la squadra neozelandese è stata ridotta a sei dopo un'espulsione, ha mostrato una buona forma fin dal fischio. Nikola Vassileva è stato responsabile di entrambi i primi gol della Bulgaria, ma il norvegese Lars Lundekvam ha presto pareggiato.

La fine è arrivata quasi senza preavviso. L'improvvisa discesa di Viktor Krum sembrava una semplice elusione di Bolidi e il cercatore norvegese Sigrid Kristoffersen non solo ha trascurato di marcarlo, ma stava effettivamente guardando dall'altra parte quando Krum ha alzato la mano destra per dimostrare di essersi assicurato una vittoria bulgara al 42° minuto. Pochi non riusciranno a simpatizzare con Kristoffersen, che è volata direttamente a terra e ci ha sbattuto la testa sopra finché non è stata trascinata in piedi dal custode Karl Wang. Krum, che è stato liquidato da molti giornalisti come troppo vecchio e lento per competere a 38 anni, è stato portato dal campo in trionfo dai fan.

Oddvar Spillum, allenatore norvegese dal cuore spezzato, non ha commentato i giornalisti, ma singhiozzando. Non c'è dubbio che questo è stato un torneo molto sfortunato per i norvegesi solitamente eccezionali. Per quanto irrazionale possa sembrare, molti fan incolpano la Selma, un mostro lacustre norvegese che la squadra ha portato come mascotte e che ha causato un bagno di sangue alla cerimonia di apertura. La Selma stanotte si nasconde in un luogo segreto.

8 giugno 2014

USA contro BUGIA

USA CONTRO LIECHTENSTEIN

Dal corrispondente di Quidditch della Gazzetta del Profeta nel deserto della Patagonia, Ginny Potter.

USA 450 – Liechtenstein 290

Se i Babbani non hanno notato le celebrazioni che stanno attraversando la notte della Patagonia, dobbiamo presumere che oltre a essere non magici siano anche notevolmente stupidi. Gli Stati Uniti sono passati alle semifinali della Coppa del Mondo di Quidditch e mentre scrivo questo rapporto, i funzionari argentini stanno facendo irruzione sia nell'accampamento dei tifosi che negli alloggi dei giocatori, cercando di sedare il tipo di giubilo più comunemente associato alla finale .

Gli Stati Uniti hanno storicamente dato un brutto spettacolo nel Quidditch internazionale, essendo l'unico paese ad aver abbracciato il gioco (francamente strano) del Quodpot. Oggi segna la maturazione degli Stati Uniti in una vera forza dello sport più popolare del mondo magico.

Sebbene alcuni possano suggerire che il Liechtenstein sia entrato nella partita in svantaggio, avendo gareggiato in un'epopea di tre giorni contro il Ciad, la squadra è apparsa completamente guarita quando è entrata nello stadio. Il gioco iniziale è stato veloce e competitivo con il possesso di Pluffa quasi uguale. L'inseguitore statunitense Quentin Kowalski ha ottenuto il plauso di tutti i commentatori per la sua abile tessitura e rotolamento, anche se il battito cardiaco del Liechtensteiner Otmar Frick ("The Rugged Man of Ruggell") è stato il capocannoniere del gioco con 16 gol.

I migliori plausi vanno all'americano Darius Smackhammer, che si è assicurato il posto degli Stati Uniti in una storica semifinale al 148° minuto. La sua è stata un'audace cattura di Boccino che ha comportato uno scatto a rotta di collo attraverso il fuoco incrociato di entrambi i Bludgers e ha rischiato la collisione con il pesante cacciatore del Liechtenstein Willi Wenzel per modificare il Boccino che si librava vicino alla caviglia sinistra di Wenzel.

Le scintille rosse, bianche e blu sono attualmente così dense nell'aria che è difficile respirare o vedere. Poco dopo la partita, un ufficiale alto dell'ICWQC ha detto alla Gazzetta del Profeta : 'se questo è quello che fanno quando entrano in semifinale, immagina cosa dobbiamo affrontare se raggiungono la finale. Sto pensando ai troll della sicurezza.'

8 giugno 2014

USA contro BUGIA

NOTIZIE IN TARDA

Dal corrispondente di Quidditch della Gazzetta del Profeta nel deserto della Patagonia, Ginny Potter.

I fan americani entusiasti che celebrano lo storico trionfo della loro squadra nei quarti di finale hanno rapito Hans, la mascotte del Liechtenstein. Hans, un grande e cupo Augurey (un uccello simile a un avvoltoio che predice la pioggia), ha guadagnato un seguito devoto durante il torneo. L'allenatore e allenatore del Liechtenstein Ferdinand Jägendorf ha rilasciato la seguente dichiarazione: "Das finden wir nicht lustig" ("Non lo troviamo divertente").

9 giugno 2014

Il ritorno di Hans l'Augurey

La mascotte del Liechtenstein torna stasera nella sua penna personalizzata, ma non prima che le trattative per il suo ritorno abbiano raggiunto i massimi livelli. Fonti di alto livello possono confermare che il Ministro della Magia del Liechtenstein e il Presidente del MACUSA (Magical Congress of the United States of America) si sono scambiati concisi gufi sulla sorte di Hans, che è stato rapito da entusiasti fan americani dopo la vittoria sul Liechtenstein nei quarti -finale.

"Siamo lieti di annunciare che questo scherzo si è concluso in modo amichevole e collaborativo", ha annunciato il presidente Samuel G. Quahog, "e confidiamo che Hans non sia il peggiore per la sua piccola avventura".

"Siamo molto lieti che gli americani abbiano restituito la nostra amata mascotte", ha affermato il ministro Otto Obermeier. "I magizoologi stanno attualmente tenendo Hans sotto stretta osservazione per gli effetti negativi. Se ne vengono scoperti, ovviamente faremo pressioni sull'ICWQC per l'immediata squalifica degli Stati Uniti dalla Coppa del Mondo.'

Un preoccupato funzionario dell'ICWQC ha risposto: "Senti, abbiamo dovuto eseguire incantesimi di massa della memoria su circa 2000 Babbani che vivevano ai margini del deserto dopo i festeggiamenti americani la scorsa notte, e non farmi salire sugli aerei. Non sto dicendo agli americani che torneranno a casa. Non farlo. Dai da mangiare all'uccello delle fate e lasciami in pace.'

10 giugno 2014

JPN contro NGA

GIAPPONE CONTRO NIGERIA

Dal corrispondente di Quidditch della Gazzetta del Profeta nel deserto della Patagonia, Ginny Potter.

Giappone 270 – Nigeria 100

Una Coppa del Mondo piena di sorprese ne ha fruttate un'altra questo pomeriggio quando il secondo dei favoriti del torneo è uscito dalla competizione, cedendo alla potenza di una squadra giapponese che ha messo a segno una prestazione quasi impeccabile.

Questa partita dovrebbe essere ricordata come la Battaglia dei Battitori, perché queste due eccezionali nazioni di Quidditch hanno messo su una vera lezione di maestri del lavoro di Bolide. La precisione e la creatività delle inquadrature di Okoye e Ojukwu da un lato, e Shingo e Hongo dall'altro, hanno fatto da cornice all'azione, dimostrando che anche i battitori, spesso caricati come teppisti con i pipistrelli, possono essere artisti.

Il punto di svolta della partita è stato senza dubbio il tiro incredibilmente potente di Hongo, che ha spaccato la coda della scopa del cercatore nigeriano Equiano. Mentre Equiano perde il controllo, Noriko Sato è balzato in aria nel mezzo dell'azione per afferrare il Boccino in mezzo a giocatori nigeriani distratti intenti a salvare il loro compagno di squadra. Il Giappone passa alle semifinali dove incontrerà la Bulgaria.

I nigeriani hanno guidato la controversa Thunderbolt VII, una concorrente della serie Firebolt, che molti esperti ritengono abbia sacrificato la sicurezza per la velocità. Le scope professionali dovrebbero essere in grado di resistere a tutti i colpi di Bolide e un'indagine è già in corso. Le voci secondo cui un gruppo di stregoni nigeriani si sta attualmente dirigendo verso il quartier generale di Thunderbolt a Manchester, in Inghilterra, non sono state confermate.

2 luglio 2014

FATE LE VOSTRE PUNTATE

FAI LE TUE SCOMMESSE CON LUDO BAGMAN

L'eliminazione scioccante di entrambi i favoriti, Norvegia e Nigeria, ha dato agli allibratori molto di cui sorridere. Ora Ludo Bagman, ex battitore inglese ed entusiasta giocatore d'azzardo, valuta le possibilità dei semifinalisti ancora in gioco con la possibilità di alzare l'ambito trofeo.

Brasile

Il Brasile ha vinto cinque volte la Coppa del Mondo di Quidditch, ma gli anni Novanta e l'inizio degli anni Duemila erano generalmente considerati anni selvaggi per questa squadra un tempo eccezionale. L'allenatore José Barboza ha rinvigorito il gioco nazionale, portando giocatori più giovani da ogni angolo del paese. Con un'età media di soli 22 anni, questa è la squadra meno esperta rimasta nel torneo.

Scope: Varápidos
Numero totale di gol, primi 2 turni: 41
Tempo medio per la cattura di Boccino, primi 2 turni: 131 minuti*
Giocatore eccezionale, primi 2 turni: Alejandra Alonso (C)

*Solo una cattura, a causa della cattura illegale di Haiti al primo round.

Voto di Ludo: 9/1

La loro relativa inesperienza non ha ostacolato i brasiliani che hanno segnato finora, ma questi giovani giocatori potrebbero sgretolarsi mentre la pressione aumenta. Hanno un sacco di talento, ma potrebbe essere più realistico aspettarsi una vittoria tra quattro anni?

Stati Uniti d'America

Nessuno si aspettava l'esplosione degli USA nelle fasi finali della Coppa del Mondo di Quidditch. Sebbene possano essere stati fortunati al primo turno, dove il crollo del Seeker della Giamaica ha permesso loro di ottenere una vittoria di soppiatto, hanno mostrato il loro coraggio nel battere la favorita squadra del Liechtenstein nei quarti di finale. Potrebbe essere questo il momento degli USA?

Scope: Starsweeper XXI
Numero totale di goal, primi 2 round: 39
Tempo medio per la cattura del Boccino, primi 2 round: 100 minuti
Giocatore eccezionale, primi 2 round: Darius Smackhammer (S)

Voto di Ludo: 12/1

Sebbene impressionati dalla forma degli americani contro il Liechtenstein, gli esperti osservatori di Quidditch non sono convinti di avere le carte in regola per alzare la Coppa. La loro principale debolezza è nella difesa. La portiere Susan Blancheflower ha superato 23 gol giamaicani al primo turno, e i battitori Pringle e Picquery dovranno trovare una forma migliore se vogliono battere i talentuosi giovani battitori brasiliani, Santos e Clodoaldo, nel prossimo round.

Giappone

Ci si aspettava che il Giappone andasse bene in questo torneo, ma il talento e l'attacco che hanno mostrato nell'invio dei favoriti comuni della Nigeria hanno impressionato tutti coloro che l'hanno assistito. Scope da corsa sviluppate nel loro paese d'origine e presentate per la prima volta durante il torneo, il Giappone vanta giocatori di talento in quasi ogni posizione, ma è in difesa che sono praticamente intoccabili. Le riproduzioni di abiti da Quidditch di Hongo e Shingo sono ora i pezzi di merchandising più venduti del torneo.

Scope: Yajirushi
Numero totale di gol, primi 2 round: 32
Tempo medio per la cattura del Boccino, primi 2 round: 61 minuti
Giocatori eccezionali, primi 2 round: Masaki Hongo (B), Shintaro Shingo (B)

Voto di Ludo: 4/1

Il Giappone ora deve essere il favorito dei tornei, eliminando gli avversari con una combinazione di spietata efficienza e squisita abilità artistica.

Bulgaria

Nessuno si aspettava che la Bulgaria superasse la fase a eliminazione diretta. Sebbene abbiano raggiunto due volte la finale negli ultimi vent'anni, la Bulgaria è entrata in questo torneo come outsider, poiché la sua squadra è arrivata per un soffio agli ultimi sedici. La selezione del 38enne Viktor Krum è stata ampiamente vista come fatta per sentimento piuttosto che per merito. La fortuna potrebbe aver avuto un ruolo nella vittoria del primo turno della Bulgaria contro la Nuova Zelanda, ma quando la cattura anticipata del Boccino da parte di Krum ha mandato a casa la Norvegia favorita dal torneo, molti commentatori sono stati costretti a mangiare le loro parole feroci.

Scope: Firebolt Supreme
Numero totale di goal, primi 2 round: 28
Tempo medio per la cattura del Boccino, primi 2 round: 88 minuti
Giocatori eccezionali, primi 2 round: Viktor Krum (S)

Voto di Ludo: 50/1

La Bulgaria sta attirando molto sostegno internazionale; in parte per il loro status di sfavorito e in parte per la predilezione che i fan del Quidditch provano ovunque per un uomo di talento che non ha mai raggiunto l'ambizione della sua vita. Ma Krum e i suoi compagni di squadra hanno davvero quello che serve per battere il Giappone in semifinale? La risposta, temo, probabilmente non è.

SEMIFINALI

4 luglio 2014

USA contro BRA

USA CONTRO BRASILE

Dal corrispondente di Quidditch della Gazzetta del Profeta nel deserto della Patagonia, Ginny Potter.

USA 120 – Brasile 100 (in corso)

Per la seconda volta in questo torneo, sembra che un gioco durerà per tutta la notte e forse anche oltre.

Se una parola riassume finora questa semifinale è: nervi. Errori negligenti hanno disseminato la partita, indubbiamente perché un posto in finale significa tanto per entrambe le squadre. Gli Stati Uniti sono già saliti più in alto nel torneo di quanto non siano mai riusciti prima, e il 2014 segnerà il loro emergere come una forza importante nello sport. Nel frattempo, il Brasile, una grande squadra che ha perso la strada negli ultimi anni, sta lottando per la sua prima finale dal 1982. La posta in gioco è alta e forse non c'è da meravigliarsi se i giocatori stanno mostrando segni di pressione.

Abbiamo visto più cadute di Pluffle che in qualsiasi altra partita finora, con la cacciatrice statunitense Mercy Wardwell così frustrata dal suo quinto fumble che ha battuto ripetutamente la testa contro il manico della scopa finché non è stata trattenuta dal cercatore Darius Smackhammer. Eppure Wardwell non era solo: anche Fernando Diaz e Alejandra Alonso, due dei migliori brasiliani, si sono lasciati sfuggire la Pluffa due volte a testa.

Diversi Bludgers colpiti male hanno ferito i compagni di squadra dei Beaters. Quando Lucas Picquery ha mandato il Bolide in faccia alla custode Susan Blancheflower nella quarta ora di gioco, ha rischiato un ulteriore infortunio tentando di saltare sulla scopa di Picquery per protestare con lui. Avvertita dall'arbitro, Blancheflower è stata la successiva a commettere un errore elementare quando è uscita troppo fuori dal cerchio di punteggio, permettendo ad Alonso di scivolare oltre e di sottrarre un gol che ha portato il Brasile con dieci punti di vantaggio, anche se non per molto. Quentin Kowalski ha segnato due gol al calar della notte, dando agli Stati Uniti un vantaggio di poco conto, ma questo è ancora un gioco per chiunque mentre l'oscurità si infittisce.

5 luglio 2014

USA contro BRA

USA CONTRO BRASILE

Dal corrispondente di Quidditch della Gazzetta del Profeta nel deserto della Patagonia, Ginny Potter.

Brasile 420 – USA 310

Al sorgere del sole in Patagonia, due squadre stanche ma determinate sembravano più concentrate e disciplinate dopo una notte di gioco estenuante. Qui abbiamo visto il motivo per cui entrambe le squadre hanno raggiunto le semifinali. Il gioco dinamico di Quaffle tra due eccitanti trio di Chaser avrebbe potuto comunque far oscillare la partita in entrambi i casi, ma il portiere brasiliano Raul Almeida ha fatto la differenza, respingendo ripetutamente gli assalti americani ai canestri della porta.

Darius Smackhammer ha individuato il Boccino alla ventesima ora di gioco, ma un paio di Bolidi di precisione per gentile concessione dei battitori brasiliani Santos e Clodoaldo lo hanno portato fuori rotta. La folla si alzò all'unisono mentre Smackhammer e la brasiliana Seeker Silva si sfidavano, scivolando entrambi fino ai manici delle loro scope. Mentre la coppia si avvicinava a terra, inizialmente era difficile vedere chi avesse trionfato - la successiva corsa sfrenata di Silva verso il tabellone segnapunti avrebbe potuto essere suicida o trionfante - ma era subito evidente che il Brasile aveva vinto.

Un'epica semifinale si è conclusa in grande stile. Il Brasile affronterà in finale il Giappone o la Bulgaria, mentre gli Stati Uniti giocheranno la sconfitta per decidere il terzo posto.

6 luglio 2014

BGR contro JPN

BULGARIA CONTRO GIAPPONE

Dal corrispondente di Quidditch della Gazzetta del Profeta nel deserto della Patagonia, Ginny Potter.

Bulgaria 610 – Giappone 460

Un minuto prima di scendere in campo per la seconda semifinale di quest'anno, il battitore bulgaro Boris Vulchanov mi ha detto: 'Siamo stati sfavoriti per tutto questo torneo. Non abbiamo niente da perdere e tutto da vincere. Lasceremo tutto là fuori.'

E nessuno poteva negare che lo facessero. Se c'è una consolazione per i giapponesi, che sono stati eccezionali durante questo torneo e che hanno regalato al mondo magico due nuove icone in Beaters Shingo e Hongo, è che hanno partecipato a una semifinale che vivrà a lungo nella memoria; uno dei punteggi più alti degli ultimi anni e una dimostrazione di Quidditch assolutamente elettrizzante.

Come previsto, Shingo e Hongo hanno dominato la prima parte del gioco. Il gioco è stato interrotto due volte perché gli Healers si occupassero della squadra bulgara, sei dei quali sanguinavano dalla testa entro un'ora dalla Pluffa.

Poi è arrivata una tripla dimostrazione di sportività che nessuno che l'ha assistito dimenticherà presto. Con i Bolidi che volavano ancora come palle di cannone, Vulchanov interpose deliberatamente il suo corpo per proteggere il compagno di squadra e il Cercatore Krum, che era alle calcagna del Boccino. Vulchanov è stato messo fuori combattimento ed è caduto dalla sua scopa, solo per essere catturato e salvato dal cercatore giapponese Noriko Sato. Vedendo che Sato non era in grado di inseguire il Boccino, Krum si fermò e non sfruttò il suo momentaneo vantaggio. Krum, Sato e Vulchanov (una volta rianimati) hanno ricevuto una standing ovation da tutti gli spettatori mentre il gioco riprendeva.

Mentre la difesa giapponese ha giustamente attirato consensi da ogni angolo del mondo del Quidditch, il lavoro dei cacciatori Ryuichi Yamaguchi, Kimiko Kurosawa e Yoshi Wakahisa non va trascurato. All'ottava ora di gioco i giapponesi avevano duecentocinquanta punti di vantaggio. Nonostante si siano trascinati male, i bulgari hanno preso tutto ciò che Shingo e Hongo stavano lanciando loro. Il gioco dei bulgari non è stato bello, ma non si può dubitare del loro coraggio.

Il Boccino è apparso per la seconda volta e Krum ha corso Sato, scacciandola ma rifiutandosi di prenderlo. Era un segno di fiducia nella sua squadra e un netto contrasto con la famigerata presa della finale del '94, dove aveva posto fine alla partita per risparmiare ulteriore umiliazione alla sua squadra per mano degli irlandesi.

Questa è stata la vera svolta della partita. I bulgari ora hanno ceduto lentamente, raggiungendo finalmente il livello grazie alla pura persistenza e a una prestazione difensiva molto migliorata. Poi, alla decima ora, lo straordinario capovolgimento: Krum ha eseguito un magnifico volo diversivo che ha portato Sato a credere che stesse evitando la visuale di Hongo, e prima che la folla o i suoi compagni giocatori si rendessero conto di cosa stava succedendo, Krum catturò il Boccino. Tale è stato lo stupore del pubblico che ci sono stati dieci secondi di silenzio in tutto lo stadio prima che i tifosi bulgari osassero esultare. I loro festeggiamenti continuano mentre scrivo, ma solo i più duri potrebbero non simpatizzare con i giapponesi, che ora affrontano gli USA nei playoff per il terzo posto.

8 luglio 2014

COLONNA DEL GOSSIP

L'ESERCITO DI DUMBLEDORE SI RIUNITA ALLA FINALE DELLA COPPA DEL MONDO DI QUIDDITCH

A cura della corrispondente di gossip della Gazzetta del Profeta , Rita Skeeter

Ci sono le celebrità – e poi ci sono le celebrità. Abbiamo visto molti volti famosi del mondo magico abbellire gli spalti qui nel deserto della Patagonia – Ministri e Presidenti, Celestina Warbeck, la controversa band di maghi americani The Bent-Winged Snitches – tutti hanno suscitato fermento, con i membri della folla che si arrampicavano per autografi e persino lanciare Bridging Charms per raggiungere i box VIP sopra la folla.

Ma quando la voce ha spazzato via il campeggio e lo stadio che una certa banda di famigerati maghi (non più gli adolescenti dalla faccia fresca che erano ai loro apici, ma comunque riconoscibili) era arrivata per la finale, l'eccitazione è andata oltre ogni altra cosa. Mentre la folla incalzava, le tende venivano spianate e i bambini piccoli falciati. Fan da ogni angolo del globo si sono precipitati verso l'area dove si diceva che i membri dell'esercito di Silente fossero stati avvistati, disperati soprattutto per dare un'occhiata all'uomo che ancora chiamano il Prescelto.

La famiglia Potter e il resto dell'esercito di Silente hanno ricevuto una sistemazione nella sezione VIP del campeggio, che è protetta da incantesimi pesanti e pattugliata dagli stregoni della sicurezza. La loro presenza ha assicurato grandi folle lungo l'area transennata, tutti sperando in uno scorcio dei loro eroi. Alle 15 di oggi hanno esaudito il loro desiderio quando, con l'accompagnamento di forti urla, Potter ha portato i suoi giovani figli James e Albus a visitare il complesso dei giocatori, dove li ha presentati al cercatore bulgaro Viktor Krum.

In procinto di compiere 34 anni, ci sono un paio di fili d'argento nei capelli neri del famoso Auror, ma continua a portare i caratteristici occhiali rotondi che alcuni potrebbero dire più adatti a un dodicenne carente di stile. La famosa cicatrice del fulmine ha compagnia: Potter ha un brutto taglio sullo zigomo destro. Le richieste di informazioni sulla sua provenienza hanno prodotto semplicemente la solita risposta del Ministero della Magia: "Non commentiamo il lavoro top secret del dipartimento Auror, come le abbiamo detto non meno di 514 volte, signora Skeeter". Allora cosa nascondono? Il Prescelto è coinvolto in nuovi misteri che un giorno esploderanno su tutti noi, gettandoci in una nuova era di terrore e caos?

O la sua ferita ha un'origine più umile, quella che Potter cerca disperatamente di nascondere? Sua moglie lo ha forse maledetto? Le crepe iniziano a mostrare in un'unione che i Potter sono determinati a promuovere come felici? Dovremmo leggere qualcosa nel fatto che sua moglie Ginevra è stata perfettamente felice di lasciare il marito ei figli a Londra mentre raccontava di questo torneo? La giuria non sa se avesse davvero il talento o l'esperienza per essere mandata alla Coppa del Mondo di Quidditch (la giuria è tornata - no!!!) ma ammettiamolo, quando il tuo cognome è Potter, le porte si aprono, gli organismi sportivi internazionali si inchinano e raschiare, e gli editori della Gazzetta del Profeta ti consegnano incarichi di prugne.

Come ricorderanno i loro devoti fan e seguaci, Potter e Krum hanno gareggiato l'uno contro l'altro nel controverso Torneo Tremaghi, ma a quanto pare non ci sono rancori, poiché si sono abbracciati dopo essersi incontrati. (Cos'è successo davvero in quel labirinto? È improbabile che le speculazioni vengano represse dal calore del loro saluto.) Dopo mezz'ora di chiacchierata, Potter ei suoi figli tornarono al campeggio dove socializzarono con il resto dell'esercito di Silente fino alle ore piccole.

Nella tenda successiva ci sono i due più stretti collaboratori di Potter, quelli che sanno tutto di lui e tuttavia si sono sempre rifiutati di parlare con la stampa. Hanno paura di lui, o sono i loro stessi segreti che temono possano trapelare, offuscare il mito della sconfitta di Colui che non può essere nominato? Ora sposati, Ronald Weasley e Hermione Granger erano con Potter quasi ad ogni passo. Come il resto dell'esercito di Silente, hanno combattuto nella battaglia di Hogwarts e senza dubbio meritano gli elogi e i premi per il coraggio che hanno ricevuto da un mondo magico riconoscente.

Subito dopo la battaglia, Weasley, i cui famosi capelli rossi sembrano diradarsi leggermente, entrò a far parte del Ministero della Magia insieme a Potter, ma se ne andò solo due anni dopo per co-gestire l'emporio di battute magiche di grande successo Weasley's Wizard Wheezes . Era, come dichiarò all'epoca, "contento di assistere mio fratello George in un'attività che ho sempre amato"? O si era saziato di stare all'ombra di Potter? Il lavoro del Dipartimento Auror era troppo per un uomo che ha ammesso che la distruzione degli Horcrux di Colui che non poteva essere nominato 'ha avuto il suo tributo' su di lui?

Non mostra segni evidenti di malattia mentale a distanza, ma al pubblico non è consentito avvicinarsi abbastanza per fare una valutazione adeguata. Questo è sospetto?

Hermione Granger, ovviamente, è sempre stata la femme fatale del gruppo. I resoconti della stampa dell'epoca hanno rivelato che da adolescente ha giocato con l'affetto del giovane Potter prima di essere sedotta dal muscoloso Viktor Krum, accontentandosi finalmente del fedele compagno di Potter. Dopo un'ascesa fulminea a vice capo del Dipartimento delle forze dell'ordine magiche, ora è destinata a salire ancora più in alto all'interno del Ministero, ed è anche madre di figlio, Hugo, e della figlia, Rose. Hermione Granger dimostra che una strega può davvero avere tutto? (No – guarda i suoi capelli).

Poi ci sono quei membri dell'esercito di Silente che ricevono un po' meno pubblicità di Potter, Weasley e Granger. (Sono risentiti? Quasi certamente.) Neville Paciock, ora un popolare insegnante di Erbologia alla Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts, è qui in Patagonia con sua moglie Hannah. Fino a poco tempo la coppia viveva sopra il Paiolo Magico a Londra, ma si dice che Hannah non solo si sia riqualificata come guaritrice, ma si stia candidando per il lavoro di Matrona a Hogwarts. I pettegolezzi oziosi suggeriscono che lei e suo marito si divertano entrambi un po' più Old Firewhisky di Ogden di quanto la maggior parte di noi si aspetterebbe dai custodi dei nostri figli, ma senza dubbio tutti le auguriamo buona fortuna con la sua richiesta.

L'ultima dei capi dell'esercito di Silente è, ovviamente, Luna Lovegood (ora sposata con Rolf Scamandro, nipote bruno del celebre Magizoologo Newt). Ancora deliziosamente eccentrica, Luna ha girovagato per la sezione VIP con abiti composti dalle bandiere di tutti i sedici paesi qualificati. I suoi figli gemelli sono "a casa con il nonno". È un eufemismo per "troppo disturbato per essere visto in pubblico"? Sicuramente solo i più scortesi lo suggerirebbero.

Diversi altri membri dell'esercito sono qui, ma è su questi sei che si concentra maggiormente l'interesse. Ovunque ci sia una testa rossa si può fare un'ipotesi plausibile che appartenga a un Weasley, ma è difficile dire se si tratti di George (ricco co-manager dei Weasley's Wizard Wheezes), Charlie (dragon wrangler, ancora celibe - perché ?) o Percy (Capo del Dipartimento dei Trasporti Magici – è colpa sua se la Floo Network è troppo occupata!). L'unico facile da riconoscere è Bill che, pover'uomo, è gravemente segnato dall'incontro con un lupo mannaro e tuttavia in qualche modo (incantesimo? pozione d'amore? ricatto? rapimento?) ha sposato l'innegabilmente bella (anche se senza dubbio con la testa vuota) Fleur Delacor.

Si dice che vedremo questi e altri membri dell'esercito di Silente nei palchi VIP alla finale, aggiungendo lo sfarzo e il razzmatazz di un'occasione di gala. Speriamo che il comportamento di due dei loro tirapiedi più giovani non li metta in imbarazzo, accumulando vergogna su coloro che in precedenza hanno reso onore al nome di mago.

Si esita sempre a invadere la privacy dei giovani, ma il fatto è che chiunque sia strettamente legato a Harry Potter ne raccoglie i frutti e deve pagare la pena dell'interesse pubblico. Senza dubbio Potter sarà angosciato nel sapere che il suo figlioccio di sedici anni Teddy Lupin - un mezzo lupo mannaro allampanato con i capelli blu brillante - si è comportato in un modo inadatto ai reali dei maghi da quando è arrivato al campeggio VIP. Potrebbe essere chiedere troppo che il sempre impegnato Potter tenga a freno questo ragazzo selvaggio, che è stato affidato alle sue cure dai suoi genitori morenti, ma viene i brividi al pensiero di cosa ne sarà del Maestro Lupin senza un intervento urgente. Nel frattempo, il signor e la signora Bill Weasley potrebbero voler sapere che la loro bellissima figlia bionda Victoire sembra essere attratta da qualsiasi angolo oscuro in cui il Maestro Lupin si trovi in ​​agguato. La buona notizia è che entrambi sembrano aver inventato un metodo per respirare attraverso le orecchie. Non riesco a pensare a nessun'altra ragione per cui siano sopravvissuti a periodi così prolungati di quello che, ai miei tempi, veniva chiamato "sbaciucchiarsi".

Ma non siamo severi. Harry Potter e i suoi compagni non hanno mai affermato di essere perfetti! E per coloro che vogliono sapere esattamente quanto sono imperfetti, la mia nuova biografia: Silente's Army: The Dark Side of the Demob sarà disponibile da Flourish e Blotts il 31 luglio.

GARE FINALI

9 luglio 2014

Giappone contro Stati Uniti

PLAY-OFF PER IL TERZO POSTO

Dal corrispondente di Quidditch della Gazzetta del Profeta nel deserto della Patagonia, Ginny Potter.

Giappone 330 – USA 120

È stato breve, sanguinoso e pochi non saranno d'accordo sul fatto che sia stato brutale.

Il Giappone, che molti pensavano sarebbe andato fino in fondo in questo torneo, e gli Stati Uniti, per i quali il 2014 è stato un anno di svolta, hanno avuto entrambi dei Mondiali straordinari. Tutti i quattordici giocatori in questo spareggio per il terzo posto possono tenere la testa alta stasera, anche se per alcuni – in particolare l'americano Chaser Arsenia Gonzales, che ha preso due Bolidi in faccia al 34° minuto – sarà estremamente doloroso.

Gli Stati Uniti hanno segnato ben dodici gol contro il portiere Todoroki, un eroe sottovalutato della squadra giapponese che era in ottima forma, mentre i battitori Hongo e Shingo erano semplicemente inarrestabili. All'altra estremità del campo, i cacciatori Yamaguchi, Kurosawa e Wakahisa hanno segnato diciotto gol davanti alla portiere Susan Blancheflower prima che il cercatore giapponese Noriko Sato facesse uno dei tuffi più spettacolari del torneo. Zoomando tra Bolidi volanti e un groviglio di Cacciatori, afferrò con successo il Boccino da sotto il tallone dell'americano Mercy Wardwell, lasciando Darius Smackhammer in una scopa con Lucas Picquery.

Una volta a terra, le squadre si sono abbracciate in uno spettacolo di sportività commovente. Da allora ci è giunta voce che i giapponesi abbiano presentato alla squadra americana - i cui tifosi hanno notoriamente rapito Hans the Augurey, la mascotte del Liechtenstein - con un pulcino Hoo-hoo (l'Hoo-hoo è un uccello di fuoco giapponese).


Leggi il Disclaimer dei contenuti e le risorse di appartenenza

Back To Top