Italian English

SEZIONE NOTIZIE MONDO

Benvenuto nella sezione Notizie Mondo "Troverai tutte le notizie aggiornate quotidianamente"
Harry Potter: Spin-off della saga e Volontà della Warner di proseguire con la Rowling per l'ampiamento del Wizarding World
Pin It

Dopo l'assenza di J.K.Rowling alla reunion della saga in programma per il 1° Gennaio 2021 su Sky Cinema e Now Tv (in Italia), e dopo la volontà di Chris Columbus che sarebbe felice di adattare per il grande schermo "La Maledizione dell'erede", partono le ipotesi di spin-off legati alla saga del maghetto complice anche la dichiarazione rilasciata da Rupert Grint che, intervistato da Comic Book, ha parlato di un suo possibile ritorno nel franchise di Harry Potter.

Rupert Grint è stato intervistato da Comic Book in occasione dell’uscita della terza stagione di Servant, la serie AppleTv+ ideata e prodotta da M. Night Shyamalan. L’attore, celebre al grande pubblico per il ruolo di Ron Weasley in Harry Potter, ha parlato anche di un possibile ritorno al cinema del franchise, che compie 20 anni quest’anno:

Non è qualcosa su cui sono mai tornato indietro e su cui ho pensato molto. È solo di recente, ora che sono trascorsi 20 anni dal primo film, che sono iniziate queste conversazioni su un possibile ritorno del franchise. È bello rivedere tutti, è molto nostalgico, questi film sono stati un gran parte della mia vita e sono affezionato a tutti. Ma penso che Harry Potter sia finito al momento giusto, è passato molto tempo, ed è stato tutto molto divertente. Sono passati 10 anni da quando abbiamo girato l’ultimo. Ho una nuova prospettiva, posso apprezzare quel periodo della mia vita per quello che è: un momento folle, enormemente divertente. Per quanto riguarda un altro film, non lo so. Non lo so, esattamente. Amo quel personaggio, mi sento molto legato a lui, quindi sì, non lo so.”

Da questa dichiarazione legata a quella del registra Columbus e in funzione alla reunion che andrà in onda a Capodanno, indipendentemente dalle reazioni dei fan, potrebbe non essere l’ultima volta che sentiremo parlare di Hogwarts e dei suoi protagonisti. Con la saga di Animali Fantastici, sempre legata al mondo fantastico creato da JK Rowling, che si prepara a lanciare il suo terzo film al cinema, la Warner Bros. guarda oltre.

Smentite le voci di un possibile distacco definitivo della Rowling con la Warner Bros., dopo la sua non presenza alla reunion data dai problemi relativi ai suoi Tweet spiegati da noi in passato, smentite in primis dal suo rappresentate personale Mark Hutchinson che ha dichiarato:

"La Rowling (ndr) non intende rilasciare commenti al momento, ma nella retrospettiva sul 20° anniversario sarà inclusa attraverso materiali d’archivio approvati dalla sua squadra."

La Warner a ogni modo sembra essere comunque intenzionata a collaborare con l’autrice per nuovi progetti legati al Wizarding World. Durnte una conferenza organizzata da Bloomerg l’amministratrice delegata della Warner Bros. Ann Sarnoff ha ribadito la volontà di investire nella saga o comunque in un suo possibile Sequel.

"Adoreremmo sviluppare ulteriori storie di Harry Potter legate alla storia originale, ne parliamo continuamente con J.K. Rowling e la sua squadra. Devono essere fatti a dovere però. Qualunque cosa facciamo deve essere fedele al canone e onorare la mitologia del Mondo della Magia e Harry."

La dichiarazione congiunta di Neil Blair, fondatore di The Blair Partnership (agenzia letteraria che rappresenta J.K. Rowling) nonché produttore esecutivo di Animali Fantastici 3, e Ann Sarnoff, AD di WarnerMedia Studios ha eliminato ogni dubbio sulla possibile rottura con la Rowling:

"Per 20 anni la Warner Bros., J.K. Rowling e la sua squadra hanno collaborato per emozionare i fan di tutto il mondo con storie spettacolari e l’incanto del Mondo della Magia. Quel rapporto continua ancora oggi ed è più collaborativo che mai. Le notizie che parlano del contrario sono completamente false, e siamo delusi che queste storie errate servano soltanto a ferire i fan di Harry Potter che speriamo di intrattenere."

Allison Boshoff riferisce per il Daily Mail:

"Ora emerge che vogliono realizzare una serie TV di Hogwarts dal vivo, con un budget di 10 milioni di dollari per episodio. A gennaio di quest'anno hanno iniziato a cercare sceneggiatori e concept per lo spettacolo, che sarebbe stato trasmesso in streaming sulla sua affiliata televisiva HBO. Potrebbe entrare in produzione già dal prossimo anno".


Leggi il Disclaimer dei contenuti e le risorse di appartenenza

Back To Top